FormazioneNutrizione

Quattro miti della palestra (che non vanno via)

Quattro miti delle palestre che insistono per non scomparire

Ci sono molti miti nel mondo della palestra e, per quanto tempo durino, insistono per non scomparire.

Ovviamente non parleremo di tutti loro, quello non era un argomento per un articolo ma per un libro.

Ne abbiamo scelti quattro molto noti e ne parleremo un po 'di ognuno di loro.

Cominciamo con il nostro preferito.


Trasforma il grasso in muscolo

Sto ingrassando e poi lo trasformo in muscolo!

È vero come trasformare la carne in pesce.

È impossibile trasformare il grasso in muscolo, sono due tessuti completamente diversi.

Se vuoi aumentare la massa muscolare, dovresti concentrarti sull'aumento della massa magra, con una massa grassa minima.

Esiste anche l'opposto e consiste nel trasformare i muscoli in grasso.

Quando smetti di allenarti, quei muscoli si trasformeranno in grasso!

No, se interrompi l'allenamento i tuoi muscoli non si trasformeranno in grasso.

Ma è possibile che tu ingrassi e inizi a perdere massa muscolare.

Questo perché normalmente chi smette di allenarsi smette anche di preoccuparsi del cibo e smette di fare esercizio.

miti della palestra


Addominali per perdere la pancia

Gli addominali per perdere la pancia dovrebbero essere in cima ai miti di chi pensa di perdere la pancia.

Puoi fare gli addominali che vuoi, il grasso rimarrà lì.

Se fai gli addominali e continui con il tipo di cibo che ti ha portato ad avere quel grasso, continuerà a essere presente.

Perdere la pancia?

80% cucina e 20% formazione.

Oh, e perderai grasso su tutto il corpo, non solo sulla pancia.

Questo non significa che non devi fare gli addominali, devi fare gli addominali.

Significa che perdere la pancia implica molto di più che fare sit-up.


Cambia formazione ogni mese

Cambia il tuo allenamento ogni mese, sorprendi i tuoi muscoli!

Vuoi sorprendere il muscolo?

Aumenta il carico!

Questa è la più grande sorpresa che puoi dare ai tuoi muscoli.

Non ha senso cambiare un allenamento in quattro settimane (o meno), il tuo corpo non si adatterà al tuo allenamento in così poco tempo.

In effetti, gli adattamenti non sono necessariamente negativi.

Alcuni adattamenti fisiologici e neurologici sono necessari per ottenere il massimo da ogni esercizio, soprattutto in quelli più complessi e avanzati.

E indovina cosa.

In quattro settimane non sarai in grado di sfruttare appieno questi adattamenti.

Ciò non significa che devi seguire lo stesso piano religiosamente, con tutte le variabili uguali, mesi e mesi.

Puoi testare determinate cose e adattarti in base ai risultati.

Ma cambiamenti radicali ogni mese?

Non.

miti della palestra
Tempo di cambiare?


Per aumentare la massa muscolare devi mangiare MOLTO …

… e poi ancora

Per aumentare la massa muscolare devi mangiare più calorie di quante ne consumi.

Questo non significa che dovresti trasformare il tuo cibo in un banchetto sette volte al giorno.

Anche se usi solo cibi teoricamente "sani".

Se trascorri la giornata seduto davanti a un computer e l'unico esercizio che fai è 1 allenamento con i pesi al giorno, ha senso consumare 5000 kcal?

Non.

Ecco perché ogni persona deve avere la propria dieta.

La dieta di José che funziona nella costruzione e ha un metabolismo veloce deve essere diversa dalla dieta di Mário che funziona in un ufficio e ha un metabolismo lento.

Anche se i tuoi obiettivi sono identici.

Inoltre, più calorie non significa più muscoli.

Da un certo punto, significa solo più grasso.


Note finali

Questi sono solo quattro dei tanti miti che circolano in palestra.

Evita questi errori di base, i tuoi risultati ti sono grati.

Quali miti hai aggiunto?

Quali sono i tuoi preferiti?

Lasciaci la tua opinione nell'area commenti!

Mostrar Mais

Artigos relacionados

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: