Nutrizione

Il fitness, la nuova moda che asservisce le persone a diete irrazionali

La moda fitness e i suoi miti senza senso

Negli ultimi tempi, il fitness è diventato un settore in crescita e stanno emergendo sempre più nuovi appassionati, facendo sì che le palestre non abbiano le mani sulle misure.

Francamente, sono felice, è bello vedere che le persone, in generale, sono sempre più preoccupate della loro salute e della composizione corporea.

Tuttavia, e da non fraintendere, il problema è che molte persone con solo un mese di allenamento in palestra, si considerano già capaci di prescrivere allenamenti e diete, quando in fondo mancano due cose essenziali:

  • Background scientifico
  • Esperienza

E no, due settimane di fila in palestra non bastano, e non basta neanche un'ora su Wikipedia.

Nonostante l'esperienza abbia un peso determinante, ci sono aspetti da non trascurare, in cui la componente scientifica è una di queste, e fortunatamente sono diversi gli studi effettuati e scientificamente provati in ambito fitness, sulle diete e l'allenamento.

In questo articolo, in particolare, mi concentrerò principalmente sulla dieta.

Per quanto riguarda le diete, ci sono diversi argomenti che sono stati divulgati e che descriverò di seguito.

Non mischiare i carboidrati con i grassi?

Bisogna tenere in considerazione quanto segue: finché soddisfi il tuo fabbisogno calorico (macro), puoi mangiare la tua ciotola di avena piena di burro di arachidi!

Dimentica le fate miracolose e i trucchi che ti fanno perdere la pancia!

Vi lascio il seguente studio:

“Gli effetti di 3 diete composte da circa 1400 kcal ciascuna per 8 settimane, seguite da 4 settimane di mantenimento. Le diete avevano le seguenti proporzioni di macronutrienti: a) bassissimo contenuto di grassi (carboidrati 70%, grassi 10%, proteine 20%), b) grassi insaturi alti (carboidrati 50%, grassi 30%, proteine 20%) ec) carboidrati molto bassi (carboidrati 4%, 61% grasso, 35% proteina). "(1)

Non c'erano differenze significative in entrambi i gruppi.

Le prove sono prove.

moda palestra fitness

Artigos relacionados

Non dovresti mangiare carboidrati di notte?

In effetti, non c'è nulla di magico nel ridurre l'assunzione di carboidrati dopo una certa ora del giorno.

Ad eccezione delle persone che hanno difficoltà a controllare l'appetito e che attaccano i carboidrati in questo momento, non sono in grado di smettere di mangiare.

Di solito, questa tecnica funziona perché nella maggior parte dei casi fa sì che le persone finiscano per avere, di conseguenza, un apporto calorico inferiore.

In questo senso, ridurre i carboidrati di notte funziona?

Di solito sì, perché tendono a ridursi calorie.

Allo stesso modo di non ingerire il prima colazione presto rappresenterebbe una riduzione calorica giornaliera, in quanto viene abolito un pasto (digiuno intermittente).

In entrambi i casi, il beneficio per la perdita di peso è la riduzione delle calorie, essendo la base per un processo di ricomposizione corporea.

Per 30-40% delle mie calorie (a volte fino a 200 g + idrati) sono state consumate per il mio ultimo pasto, dopo le 18:00 e prima di andare a dormire.

Non ho mai avuto problemi a perdere Grasso con questo metodo, né le persone che fino ad oggi hanno utilizzato i nostri protocolli (le mie cavie).

 

idrata

Lo zucchero fa male, è tossico e fa ingrassare?

Sarebbe così ridicolo ed esagerato dire questo, come dire che il sale è tossico!

La dose letale (DL50) di zucchero è di circa 30 g per chilo di peso corporeo, cioè un uomo di 80 kg dovrebbe ingerire 2,4 kg di zucchero.

Il sale, a sua volta, ha una dose letale (LD50) di 3 g per chilo di peso corporeo.

Possiamo considerare che il sale è dieci volte più tossico dello zucchero?

Al giorno d'oggi, il frutto è etichettato, il più delle volte, come poco benefico e ricco di zucchero. In effetti, è un alimento ricco di vitamine, fibre e altri micronutrienti.

Come può questo cibo essere considerato cattivo?

zucchero

L'indice glicemico

Per lo più coperto dal mio collega Francisco Cordeiro Carrega, ci sono solo alcuni miei pensieri in più su come le persone che diffondono il mito GI sono le stesse persone che non sono ortodosse quando si tratta di scegliere il loro cibo.

Scegliendo l'esempio dei cracker di riso, così conosciuti nel mondo del fitness.

Se valutiamo questi biscotti con lo stesso aspetto con cui sono stati valutati altri alimenti, si può affermare che si tratta di un tipo di alimento che altro non è che spazzatura lavorata, e non è affatto benefico in termini nutrizionali.

Tuttavia, è probabilmente l'alimento più utilizzato nelle diete dimagranti ed è anche ampiamente utilizzato dagli atleti in preparazione per il test.

In questa logica, se i cracker di riso hanno un indice glicemico elevato, gli atleti non dovrebbero avere una preparazione scarsa ed essere in cattive condizioni?

È un dato di fatto, questo non è il caso.

Ci troviamo, ancora una volta, di fronte a speculazioni e questioni mal contestualizzate nel tempo.

indice glicemico palestra fitness

Salutare?

Infine, voglio parlarvi un po 'della cosiddetta zona blu.

Cos'è la zona blu?

Confrontando diverse zone del mondo, c'è la cosiddetta zona blu, che sono le cinque popolazioni con la più alta aspettativa di vita media e con il più basso tasso di malattie croniche e degenerative.

Questo studio di Dan Buettner conclude che queste popolazioni hanno in comune quanto segue:

  • Il cibo è in gran parte basato sulle piantagioni
  • Non tendere a mangiare troppo
  • Il cibo è prodotto localmente e consumato a casa (poca abitudine di "mangiare fuori")
  • Il macronutriente predominante sono i carboidrati, principalmente amido / amido
  • Questi gruppi utilizzano molti legumi (fagioli neri, soia, lenticchie, ecc.)
  • Delle cinque aree analizzate, tre di loro sono consumatori abituali di caffè
  • Delle cinque aree analizzate, quattro di loro sono consumatori abituali di alcol (principalmente vino)
  • Tutte e cinque le zone consumano cereali e legumi

Questo studio mi porta a concludere che i seguenti aspetti dovrebbero essere evitati in una dieta:

  • Evita qualsiasi gruppo alimentare
  • Cosa si può considerare una dieta sana? Raggiungi approssimativamente il tuo fabbisogno quotidiano di macronutrienti
  • La maggior parte del cibo dovrebbe consistere in cibi integrali, il più raffinati possibile
  • Lascia una parte della tua dieta per piccole "cose pazze", cioè cibi che sono stati acclamati malsani (10-20%)
  • Ignora la dieta degli altri e segui la dieta che include cibi che tolleri e ti piacciono

dieta fitness palestra

approcci

Infine, vorrei sottolineare che le persone hanno cercato di screditare vari approcci, chiamando alcuni "bro's" e altri "IIFYMER'S".

Secondo me, c'è una grande differenza tra il far sì che le risatine al cioccolato si adattino alla mia dieta e la mia dieta esclusivamente per le risatine.

Non consiglierò mai una dieta fatta solo di cibi trasformati, come una dieta equilibrata e sana a lungo termine.

Tuttavia, non mollare mai una cena con gli amici, o portare la tua ragazza a mangiare il gelato, perché "non è salutare", o perché non conoscono i macro.

È molto importante che non usi la scusa di mangiare questo mondo e l'altro in questi giorni.

Fondamentalmente, tutto ciò che devi fare è gestire e importare le macro in modo equilibrato e intelligente.

Parole finali di Tom Venuto:

“Cambiare il tuo atteggiamento è una semplice questione di cambiare il modo in cui guardi le cose. Ingrandire i dettagli, ottenere l'immagine grande e panoramica o vedere le cose dall'altra parte a volte può cambiare tutto ".

Studi

Infine, ecco alcuni studi ed esperienze interessanti.

La dieta di McDonald's

Chazz Weaver ha seguito una dieta per trenta giorni con 121 pasti da McDonald's.

Ha perso 3,6 kg e le analisi risultati migliore.

La dieta Twinkie

Mark Haub, professore di nutrizione umana alla Kansas State University, ha seguito una dieta composta solo da fast food e snack.

Consumava circa 1800 kcal al giorno, perdeva circa 4 kg e le sue analisi mostrano miglioramenti.

Carboidrati di notte

In questo studio, 78 agenti di polizia sono stati separati in due gruppi, in cui un gruppo ha ingerito la maggior parte dei carboidrati durante la notte e l'altro gruppo ha consumato i carboidrati durante il giorno.

Il numero di calorie alla fine della giornata era identico, così come il rapporto di nutrienti.

Quello che è successo?

Il gruppo che ha ingerito la maggior parte dei carboidrati durante la notte non solo ha perso più peso, ma ha anche ottenuto una risposta ormonale superiore.

Articolo scritto dal Team Sik Nutrition

Il fitness, la nuova moda che asservisce le persone a diete irrazionali

Circa l'autore

Il Team Sik Nutrition, è un recente gruppo di persone innamorate del mondo del Fitness. L'obiettivo del Team è guidare, educare e motivare coloro che sono interessati a raggiungere i propri obiettivi di salute e fisico / prestazionale. Tutta questa condivisione si basa sui fatti scientifici e sull'esperienza dei membri del Team.

Il CEO del Team Sik Nutrition, è João Gonçalves. Powerlifter dilettante, appassionato di fitness e di scrivere articoli.

Facebook Team Sik Nutrition

Sito web del Team Sik Nutrition

 

Artigos relacionados

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'inizio pulsante
Ricevi le notizie nella tua email

Ricevi le notizie nella tua email

Iscriviti alla newsletter di ginasiovirtual.com e ricevi le novità nella tua email

 

Abbonamento riuscito!